Lipo Turnigy 5000mAh

a

 

Il peso e la capacità sono i principali fattori che influenzano la scelta della lipo oltre alla tensione erogata (3S-4S).
– Turnigy 5000mAh 3S 40C Lipo

Le lipo (Lithium Polymer Battery Technology) sono molto utilizzate in RC e softair. In realtà la tecnologia che c’è dietro esiste già da tempo e solo ora, per questioni economiche, sono ampiamente commercializzate. L’involucro esterno, sotto vuoto, contiene 3 celle costituite da fogli metallici sovrapposti immersi nella componente elettrolitica.

Si utilizza tale tecnologia poichè permette alla batteria di avere un coefficiente di scarica(discharge rate (c)) alto. Praticamente, prendendo il suddetto modello di lipo, il coefficiente di scarica 40c comporta che la lipo in questione supporta assorbimenti 40 volte la sua capacità, in questo caso 5000mhA.
A differenza delle ni-mh e peggio ancora delle ni-cd, la lipo tiene la carica anche per mesi, vantando un coefficiente di autoscarica pari a zero.

Questa tecnologia porta con sè anche note negative legate alla struttura della batteria stessa. Se la lipo non viene scaricata, caricata e trasportata in modo corretto può prendere fuoco o esplodere, in quanto l’elettrolita prende fuoco se a contatto con l’aria. La resa della lipo dipende anche dalla temperatura. Quella ideale è circa 20-25°, quindi mai lasciarla tanto tempo sotto il sole o infilarla in frigo per qualche strano motivo.
Inoltre non deve scaricarsi completamente altrimenti è da buttare. L’importante è non scendere mai sotto i 3,3 Volt per ogni singola cella. Tale voltaggio può essere segnalato da un On Board Lipoly Low Voltage Alarm (2s~4s) , a cui va collegato il cavetto del bilanciamento della batteria. Esso appunto indica lo stato di carica con 4 led ed emette più beep quando la tensione delle singole celle scende sotto i 3.3V (per le 3S).

lipo2-quadricottero

 

“Caricare la LIPO”. Questa tipologia di batterie necessita di un charger apposito che abbia un sistema di “bilanciamento di carica“, in parole povere che permetta di caricare e stabilizzare la tensione in tutte le celle della lipo contemporaneamente, altrimenti l’involucro della batteria potrebbe gonfiarsi o deformarsi per il sovraccarico delle celle. Sul web si trovano guide su come costruirne uno fatto in casa, ma data “l’irrascibilità” di questa tipologia di batterie è preferibile acquistare un caricabatterie apposito.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *